• 19 Set 2017

    Genitori allenatori… No Grazie!

    Inizia la nuova stagione sportiva…. qualche suggerimento per I GENITORI DI UN PICCOLO SPORTIVO che arrivano direttamente dalla nostra amica coach Bà, per evitare di cadere nella categoria ...

Next  

Next  

  • Inizia la nuova stagione sportiva…. qualche suggerimento per I GENITORI DI UN PICCOLO SPORTIVO che arrivano direttamente dalla nostra amica coach Bà, per evitare di cadere nella categoria dei GENITORI ALLENATORI poco simpatici agli istruttori. Il ragazzo che sceglie di impegnarsi in uno sport merita rispetto e stima da parte dei genitori che devono cercare...

  • Ciao, vi propongo l’articolo del nostro amico Alessandro prof. Onofri sull’argomento dell’autovalutazione.   In tutte le attività sportive già da molti anni si sente parlare di rapporto empatico con l’allenatore, di obiettivi condivisi e di strutture interattive che regolano i rapporti tra gli atleti e i loro allenatori. Negli sport individuali il problema è di...

  • Ciao, Parlando sempre della categoria pulcini, dobbiamo rendere efficace la lezione per ragiungere i nostri obiettivi; come detto dobbiamo creare il contesto e mantenere il focus sugli obiettivi senza perdere tempo e rendendo la lezione allenante dal punto di vista del carico motorio e del carico emotivo.

  • Ciao a tutti, Chi non ha visto il film Inside Out alzi la mano. Bene, per chi non l’avesse visto o non se lo ricordasse, il film visualizza ed elegge a protagonisti della vicenda la gioia, la tristezza, la rabbia, la paura e il disgusto, emozioni che guidano le decisioni e sono alla base dell’interazione sociale...

  • Oggi sono a proporvi una dispensa veramente straordinaria relativa al clinic Nazionale Minibasket che si è tenuto a Norcia nel luglio 2016.   PREFAZIONE E’ indubbiamente doveroso iniziare con un pensiero di solidarietà in segno di rispetto e di affetto verso “la nostra Norcia”. Le immagini di devastazione causate dalla calamità naturale nota a tutto...

  • Ciao a tutti, oggi ripropongo un gioco per allenare i bambini al contropiede che si basa sul classico gioco delle porte e potere. L’aggiunta riguarda la fase iniziale del gioco e cioè l’attivatore.

  • Cogliere il disagio dei bambini per prevenire la crisi ed il rischio di abbandono Competenze – unicità – empatia Un istruttore di minibasket competente e preparato: – sa quali sono le caratteristiche della personalità del bambino e come si sviluppa nelle varie fasce d’età – sa osservare e valutare il gruppo – sa individuare cosa,...

Loading...
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE