efficace_efficeinte
Condividi:

Ciao a tutti,

in una discussione, tra le tante, con amici istruttori, ci siamo chiesti: ma noi siamo istruttori efficienti o efficaci?.

Sembra una domanda banale perché molti erroneamente ritengono i termini dei sinonimi ma la definizione corretta è la seguente:

L’efficacia indica la capacità di raggiungere l’obiettivo prefissato, mentre l’efficienza valuta l’abilità di farlo impiegando le risorse minime indispensabile.

capite che c’è una bella differenza!.

Prendiamo per esempio questa immagine, per rendere meglio l’idea:

Voi in che categoria di istruttori vi ritenete di appartenere?  La risposta secondo me dipende da molti fattori tra cui, il più importante, è costituito dal materiale umano che abbiamo a disposizione: i bambini. Se abbiamo la fortuna di lavorare in palestra con gruppi omogenei, magari anche di livello non eccelso e ci prefiggiamo degli obiettivi corretti, possiamo essere efficienti. Tutti gli istruttori sono Efficaci, ma quanti sono efficienti?

Io ritengo la programmazione dell’attività uno strumento per essere Efficiente.  Analizzare il gruppo ad inizio anno, valutarne le capacità motorie e porre pochi obiettivi raggiungibili a fine stagione, ci permette di lavorare sull’efficienza. La somma dei risultati raggiunti dagli obiettivi intermedi mi permetterà raggiungere gli obiettivi finali. In questo modo più sarò efficiente a raggiungere obiettivi intermedi, più la mia efficienza si rispecchierà sul lavoro dell’intero anno sportivo.E’ possibile così raggiungere un grado di efficacia ed efficienza elevato.

Acquista il manuale del comitato nazionale minibasket Insegnare il minibasket, ottima guida con molti spunti e idee.

Lavorare a piccoli step, alzare l’asticella della difficoltà in modo graduale, adattarla all’apprendimento del gruppo. Questo secondo me è il modo corretto di essere efficienti. Il segreto è non avere fretta e non darci come obiettivo le prestazioni; stiamo lavorando su bambini che devono in primo luogo appassionarsi a questo giocosport, poi devono trovare soddisfazione nel praticarlo; per questo porre obiettivi troppo sfidanti potrebbe essere controproducente. Fare le cose a piccoli passi, accompagnare il bambino fino a raggiungere una competenza adeguata per l’approccio al basket in un ambiente sereno e motivarlo sempre a migliorare. Vedi anche l’articolo Progettare la lezione per competenze.

 

 

 

Loading...
Facebook Messenger for Wordpress