errore e feddback
Condividi:

Come riconoscere un errore motorio e come correggerlo.

come un insegnante corregge i compiti in classe dei propri allievi per migliorarne le capacità intellettive, anche noi istruttori dobbiamo correggere un errore che i nostri bambini compiono durante gli esercizi-gioco.

Definizione di ERRORE:

L’errore (o sbaglio) significa compiere un’azione che produce un risultato diverso da quello previsto o da quello giusto (desiderato). In pratica è ogni deviazione o differenza rispetto al modello o alle indicazioni da seguire.

Ma cos’è l’errore nel minibasket? E’ una gesto motorio tale da ridurre il rendimento di un’azione desiderata.
Come gestire l’errore?
L’errore si gestisce utilizzando il feedback, che è l’informazione di ritorno, interna od esterna, sul risultato ottenuto nell’esecuzione di un gesto;
Si corregge utilizzando ogni metodo per eliminare l’errore nel gesto, e utilizzando un rinforzo per stimolare l’emissione di una risposta da parte del bambino.

Il più grande problema nel minibasket, e non solo, è capire quale è l’errore. Spesso ci fermiamo al gesto tecnico, che viene eseguito male o non con risultati aspettati; ma è limitativo e fuorviante. Alla base di un gesto tecnico sbagliato c’è sempre un errore motorio, ed è quello che noi istruttori dobbiamo individuare e correggere. Lo so, non è facile, ma bisogna saper osservare attentamente e scomporre il gesto tecnico nei singoli gesti motori; E’ come nel lego: bisogna sistemare i singoli mattoncini in modo che la costruzione finale sia stabile e solida.

[amazon_link asins=’8899184461,B0713XPMDG,8860284627′ template=’ProductGrid’ store=’minibasketinf-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ae9f4b7b-f239-40e3-b05b-8e83d1dcbbfe’]

Nel bambino quali fattori condizionano negativamente un gesto motorio?

dobbiamo distinguere due fattori, quelli interni e quelli esterni; quelli interni, legati allo vissuto del bambino, sono:
ansia, paura, timidezza, scarsa attenzione, basso rito di apprendimento, limitato bagaglio motorio di base.
Quelli esterni, dovuti all’ambiente circostante, sono:
Posizione sbagliata dell’istruttore in campo durante la spiegazione, voce bassa e mal direzionata, Presenza dei genitori, presenza del pubblico;

alcune domande su come gestire l’errore motorio:
Come approcciare l’errore?
Quando si può parlare di errore?
Come giudicare un errore?

Come approcciare l’errore?

Sicuramente i bambini non sbagliano apposta, quindi non bisogna arrabbiarsi ma mantenere sempre la lucidità, questo comporta un atteggiamento positivo da parte nostra verso il bambino.
Dobbiamo utilizzare l’errore per cogliere nella sua correzione uno strumento per migliorare le capacità dei bambini, dobbiamo ricordarci che l’errore commesso dai bambini è uno strumento di lavoro, dobbiamo utilizzarlo anche per rivedere e migliorare la didattica e la metodologia dell’insegnamento.
Nello svolgere l’attività di istruttore/educatore, la prima cosa che mi domando alla fine di ogni lezione è: ho trasmesso ai bambini qualcosa oggi? cosa non è stato recepito?
quali difficoltà ho avuto durante la lezione e quali difficoltà hanno riscontrato i bambini? gli esercizi che ho proposto erano adeguati?
se durante un esercizio gioco mi accorgo che devo fare più correzioni di gruppo rispoetto a quelle individuali, vuol dire che la mia proposta è troppo pretenziosa, se invece l’attenzione non è alta, vuol dire che la proposta è noiosa.. (traducibile in.. già fatto, ripetitiva, non stimolante).
queste considerazioni mi permettono di rivedere e aggiornare la mia programmazione.

 

Quando si può parlare di errore?

Nel minibasket parliamo di Errore Motorio, ed è quando un movimento complesso, non viene eseguito in modo da ottenere il massimo rendimento.

Come giudicare l’errore?

L’errore può essere la somma di più errori, è importante individuare l’errore più grave (errore primario) che sia fonte di altri errori. La bravura delll’istruttore è saper individuare quell’errore che, se eliminato, consente di avere maggior vantaggi per proseguire i processi di apprendimento.

Fondamentalmente dobbiamo rispettare i ritmi di apprendimento del bambino, avere una buona programmazione e progressione didattica ed effettuare puntualmente le correzioni; tutto questo condito da MOLTA PAZIENZA.

Ma una volta individuato l’errore, come si corregge?

Se l’individuazione dell’errore è complessa, la sua correzione non è altrettanto semplice.
La correzione deve essere sintetica e chiara, immediata e puntuale, focalizzata sul solo aspetto relativa all’errore primario. correggere significa sapere focalizzare ed indirizzare l’attenzione del bambino sul gesto motorio corretto, quello che conta in un processo pedagogico, quale la lezione di minibasket, non è la correttezza della descrizione dell’errore ma l’efficacia dell’intervento correttivo.
Esistono due tipi di correzione, correzione di gruppo e correzione individuale; la prima si applica nel caso in cui la maggior parte dei bambini compie lo stesso errore e viene usato principalmente con le fasce d’età più piccole; la seconda viene usata quando gli errori commessi sono differenziati e diventano sempre più necessari con lo sviluppo del bambino.

 

Come metodologia per la correzione è bene correggere solo un errore alla volta, dando la priorità all’errore primario e scegliendo forme di correzione razionali, evidenti e chiare.
Insieme alla correzione è importante utilizzare il rinforzo per stimolare il feedback del bambino e renderlo consapevole delle sue capacità. Consolidare, inserendo nella programmazione, esercitazioni dando evidenza della correzione riuscita.

 

ricapitolando la Correzione dell’errore motorio è fondamentale per la crescita del bambino, bisogna lodare il bambino che si avvicina o raggiunge il movimento corretto, incoraggiarlo per portare a fare sempre meglio.
bisogna dare feedback correttivi semplici e precisi anche se l’errore è complesso, verificare che il feedback correttivo sia stato compreso dal bambino, interagendo con lui facendogli domande. In poche parole dobbiamo motivare il bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette + 14 =

Captcha Code * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Loading...
Facebook Messenger for Wordpress