Condividi:

Ciao a tutti, oggi sono a proporvi una evoluzione del classico 3 contro 3 in continuità che utilizzo nella categoria esordienti. Dopo un percorso formativo dove i bambini hanno avuto modo di sperimentare varie tipologie di 3c3 inserisco un ulteriore stimolo per lavorare sulla parte cognitiva.

Partiamo dal 3c3 normale o ad invertire

Dividere il gruppo in terzetti e posizionare ogni terzetto sulle due linee di fondocampo, come da diagramma; iniziamo a giocare 3 contro 3 tutto campo.

Varianti

  • Chi ha difeso, dopo aver recuperato palla o subito canestro, attacca nel canestro opposto. Chi ha attaccato difende fino a metà campo
  • Chi ha difeso, dopo aver recuperato palla o subito canestro, apre al terzetto che sta aspettando dietro al linea di fondo, mentre chi ha attaccato deve difendere tutto campo.

Descrizione

Una volta che i ragazzi hanno assimilato questo esercizio, delimito due aree nello spazio del serbatoio utilizzando 4 coni o 4 cinesini.

fare squadre da tre e disporle sulla linea di fondo su tre file. Inserire 4 birilli nell’area del pensatorio.
Al via dell’istruttore si gioca 3c3. con la seguente rotazione: Attacco->Difendo-Esco.
la squadra che è in attacco, appena perde palla deve tornare a difendere; mentre chi ha difeso esce e fa l’apertura sul terzetto in attesa nella metà campo difensiva.

NoteBook - schede per il minibasket

quando la difesa recupare palla fa apertura sulla squadra che sta aspettando sulla linea di fondo. Chi ha attaccato deve correre a difendere

Chi prende l’apertura della squadra che attacca può decidere (entro l’area delimitata dai due birilli) se attaccare nel canestro più lontano (caso in cui la difesa non sia rientrata e quindi c’è superiorità)

Oppure se attaccare nel canestro più vicino (caso in cui la difesa sia rientrata e quindi NON c’è superiorità)

Annotazioni

E’ possibile fare una sola variazione all’interno dell’are delimitata dai coni, se la palla supera la metà campo si attacca nel canestro scelto.

Se la difesa recupera palla nella metà campo offensiva riprende e attacca subito nel canestro pià vicino.

Variante

Variare l’area delimitata dai coni.

Utilizzare lo spazio del serbatoio delimitato dalle linee di pallavolo

Come potete immaginare, la squadra che attacca ha un vantaggio enorme dato dalla valutazione degli spazi e della posizione in campo dei giocatori. L’attenzione aumenta e anche il carico cognitivo. I difensori sono costretti a recuperare la posizione ma, soprattutto, a stare vicini ai propri attaccanti in quanto non sanno quale canestro dovranno difendere.

Ditemi cosa ne pensate e se avete commenti in merito.


0 download

3c3 gambero

Esercizi relativi a questo articolo

Qui potrai scaricare il file zip con tutti i diagrammi e le immagini da utilizzare con il programma PlayBookXI di basketcoach.net


Di

Istruttore Nazionale Minibasket Allenatore di Base Istruttore Easybasket

Domande? Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Minibasket.info è un blog creato senza scopo di lucro con l'obiettivo di diffondere la cultura del gioco del Minibasket. Con una tua donazione contribuirai a sostenere minibasket.info e tutti i futuri progetti nella diffusione di questo bellissimo gioco

Dona 2€

Informazioni personali

Informazioni carta di credito
Questo è un pagamento sicuro crittografato SSL.

Totale della donazione: €2,00

Available for Amazon Prime