gara di tiro
Condividi:

Gara di tiro da passaggio tutto campo

Ciao, oggi riprendo un gioco classico per la categoria Aquilotti e lo sviluppo per iniziare a parlare di “contropiede”. L’obiettivo è quello di dare dei punti di riferimento ai bambini in modo che possano correre per il campo utilizzando gli spazi in riferimento alla propria posizione in campo rispetto ai compagni e agli avversari. Vi consiglio di leggere anche i seguenti articoli Conoscenze: Volo a canestro e Le conoscenze: Voliamo a canestro con il passaggio (orientamento) che sono un prerequisito per quanto andrò a spiegare

Partiamo dalla gara di tiro a squadre:

dividere i bambini in 2 squadre e disporle sul prolungamento del tiro libero. I primi due della fila giocano passandosi la palla. chi comanda, quando vuole attacca il canestro mentre l’avversario deve fare lo stesso. Prende 1pt e potere il primo che realizza il canestro.

A questo punto, il bambino che non ha il potere deve guardare cosa fa l’avversario e muoversi di conseguenza. Potrebbe capitare che sia in ritardo, quindi chi ha il potere parta in palleggio mentre lui non ha la palla; in questo caso osservare il comportamento del bambino e come risolve questo problema. Nel momento in cui i giocatori partono per tirare a canestro, i compagni di squadra rimpiazzano la posizione ed il terzo, che attendeva a bordo campo, entra al posto di chi ha tirato.

Osservare

Come descritto prima, osserviamo il comportamento del bambino che non ha il potere e stimoliamo a trovare una soluzione per recuperare lo svantaggio. Nella maggior parte dei casi la prima soluzione adottata dal bambino è ricevere la palla e tirare da lontano, soluzione che potrebbe essere valida, ma io preferisco stimolare ulteriormente il bambino a trovare un altra soluzione, mi aspetto infatti che effettui un movimento verso canestro per ricevere dal compagno.

Altro suggerimento, questa volta per chi ha il potere, è quello di decidere quando partire per avere il massimo vantaggio. Osserviamo le scelte e chiediamo quando è il momento migliore per partire: quando l’avversario ha la palla? o quando l’avversario passa la palla all’appoggio? In questo modo il bambino deve valutare il tempo per partire e avere un vantaggio.

Rotazione

Fate attenzione alla rotazione in quanto sarà utile per lo sviluppo del gioco. I giocatori a bordo campo, che non partecipano al gioco, sono tutti con la palla. Chi fa l’appoggio, senza palla, dopo che il proprio compagno ha tirato deve correre a rimpiazzarlo, mentre il giocatore in attesa entra sul vertice della lunetta.



Fai una donazione

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Informazioni Carta di Credito
Questo è un pagamento sicuro crittografato SSL.

Totale Donazione: €0,50

Di claudio brambilla

Istruttore Nazionale Minibasket Allenatore di Base Istruttore Easybasket

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici − 2 =

Captcha Code * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Loading...
Facebook Messenger for Wordpress
Available for Amazon Prime